Don Innocenzo Lazzeri
Nella strage di Sant'Anna spicca la figura di don Innocenzo Lazzeri parroco di Farnocchia già ricercato dai tedeschi perchè lo avevano veduto risalire i monti dove sostavano gruppi partigiani.
foto di Don Innocenzo Lazzeri
Questi, il mattino del 12 agosto, dopo aver suonato la campana per invitare i fedeli alla S. Messa, si era trattenuto vicino al piazzale della chiesa dove i tedeschi avevano radunato e spinto 132 persone per ucciderle.
Visto che ormai per questi non c'era più speranza di salvezza, a suo padre, che gli diceva di fuggire, rispose semplicemente:
" No babbo, io non posso nascondermi, non posso abbandonare la popolazione in questa situazione, il dovere mi impone di presentarmi ".
E si presentò cercando di far desistere gli aguzzini dal compiere l'eccidio, ma fu ucciso insieme agli altri.
Don Lazzeri per il suo alto sentimento umanitario è stato decorato di medaglia d'oro al valor civile alla memoria.
fonte: "Cronache e fatti della resistenza in Versilia"

di Leone Palagi