dal giornale "La Nazione" del 15 agosto 2001

A Sant'Anna la scultura ricorda tutte le guerre

Una serie di sculture sul tema della guerra e sulle stragi, in particolare quella delle 560 vittime dell'eccidio di Sant'Anna, trucidate il 12 agosto 1944 dalle truppe naziste.
E' il contenuto della mostra intitolata "Il sonno della ragione, la memoria degli eccidi nel linguaggio dell'arte", in esposizione nella chiesa di S.Anna fino al prossimo 2 novembre.
Promossa dal Comitato per le onoranze ai martiri di Sant'Anna, dall'Istituto d'Arte "Stagi" di Pietrasanta, dal comune di Stazzema e dal Coordinamento solidarietÓ della Versilia verso la ex Jugoslavia, la mostra vuole sensibilizzare l'attenzione verso temi quali la solidarietÓ, l'empatia, la compassione verso i martiri di tutte le guerre del mondo, attraverso l'esposizione di bellissime opere realizzate dagli allievi della sezione Decorazione plastica dell'Istituto d'Arte di Pietrasanta.
La scelta di immagini sulla guerra e la loro realizzazione plastica e grafico-pittorica, fanno sapere gli organizzatori, ha rappresentato sicuramente un notevole sforzo dal punto di vista progettuale, esecutivo e finanziario, ed Ŕ durato un intero anno scolastico.
Tra le opere pi¨ toccanti ricordiamo quella che ritrae un gruppo di bambini che si tengono per mano durante un girotondo, proprio come si pu˛ notare in quella famosa foto scattata a S.Anna prima del tragico evento e immortalata nelle cartoline, realizzate apposta per il 57░ anniversario, dalle Poste Italiane.

D. M.

indietro